Così è (se vi pare)

Standard

Byron Bay, Australia… Chi è mai stato a Byron Bay?

J. Pollock, Blue Poles, 1952

Probabilmente io non ci andrò mai, né ciò mi dispiace a dire il vero.

A volte basta davvero poco per avvertire un battito di vita..e la cartolina che ho qui davanti mentre vi scrivo, e di cui so assolutamente nulla, mi ha fornito un pretesto per compiere un piccolo viaggio, che dopo aver circumnavigato il globo terrestre si è fermato qui, davanti a voi, davanti a me, ad un passo dalla realtà eppure così concretamente percepibile, in queste prime righe di un’avventura personale e collettiva, di cui posso raccontarvi davvero poco…

Ciò che so, ciò che sappiamo, è che la prima cosa che faremo, una volta abbandonata questa primordiale pagina che ci accomuna, sarà cercare, non senza una morbosa quanto viziata curiosità, Byron Bay in un qualsiasi motore di ricerca.

Sarà solo una prova, un tentativo di stabilire un contatto ancora in divenire. L’inizio di un viaggio che da terre lontane ci porterà alla porta accanto, o forse ancora più vicino. Sicuri una volta per tutte di cosa abbiamo a cuore.

Non ho promesse da fare, ne tantomeno da mantenere…

Ho solo bisogno di un patto, forte, leale, duraturo. Un patto di SangueVivo.

Paolo Minucci